As It Began

Nel 1968, lo studente di Astronomia e chitarrista Brian May (nato il 19 luglio 1947 ad Hampton, Middlesex, UK) ed il bassista Tim Staffell, entrambi studenti all’Imperial College, decisero di voler formare un gruppo.
Brian mise un annuncio sulla bacheca del college alla ricerca di un batterista “stile Ginger Baker” ed un giovane studente (futuro dentista), Roger Taylor (in realtà Roger Meddows-Taylor, nato il 26 Luglio del 1949 a Kings Lynn, Norfolk, UK), fece il provino ed ottenne l’incarico. Insieme, formarono il gruppo “Smile“.

Gli Smile vennero messi sotto contratto dalla Mercury Records (buffa coincidenza non trovate?) nel 1969 ed ebbero la loro prima esperienza di registrazione in uno studio (presso i Trident Studios per la precisione) lo stesso anno.
Tim Staffell conosceva già Freddie Mercury (che allora si faceva chiamare Freddie Bulsara, ma il cui vero nome Farrokh Bulsara, nato il 5 settembre 1946 a Zanzibar) e fu proprio lui a presentarlo alla band. Freddie divenne ben presto un fan accanito degli Smile.

Purtroppo però, nel 1970 gli Smile decisero fermarsi, di metterci una bella pietra sopra in quanto nulla di interessante sembrava accadere per la band. Tim lasciò il gruppo e si unì ad un’altra band dal nome “Humpty Bong” (di cui faceva parte anche l’ex batterista dei Bee Gees Colin Petersen).

Allo stesso momento Freddie lasciò i suoi “Wreckage” e si unì a Brian e Roger. E tutto ebbe inizio.
Cambiò il suo cognome in Mercury e cambiò anche il nome del gruppo in “Queen”. Quindi venne chiesto a John Deacon (nato il 19 Agosto del 1951 ad Oadby, Leicestershire, UK) di fare un provino, in quanto erano in cerca di un bassista dopo i 3 “temporanei” che si sono succeduti nella loro ancora brevissima storia..

Fu così che John, nel 1971, divenne il quarto membro dei Queen.

La band, ora al completo, cominciò a provare incessantemente e a fare diversi piccoli concerti all’Imperial College.
Successivamente gli venne chiesto di “testare” le apparecchiature di un nuovissimo studio di registrazione, chiamato “De Lane Lea” in cambio della possibilità di registrare gratuitamente alcuni demo. E così fecero.

Nel 1972 ottennero un contratto discografico con la Trident, che prevedeva un compenso di 60 sterline a settimana e la possibilità di utilizzare lo studio di registrazione solo durante il cosidetto “down time”, quando cioè lo studio non era prenotato già da altri artisti.

Fu proprio così che cominciarono a lavorare al loro primo album.

Share Button