I Mountain Studios a Montreux

Uno sguardo all’interno degli studi (ora trasformati in locali che ospitano la mostra Queen, The Studio Experience) dove vennero registrati alcuni dei capolavori dei Queen. Il racconto è di Fabrizio Muzio.

Mountain Studios – An inner sight

Chiunque ami i Queen o ne sia semplicemente un appassionato conosce i Mountain Studios; non tutti però hanno avuto occasione di visitarli internamente o anche solo da fuori. Ho deciso di scrivere questo special nella speranza di poter essere utile a chi non li conosce o vuole sapere qualcosa di più; ovviamente se qualcuno avesse ulteriori informazioni o materiale fotografico proprio è caldamente invitato ad integrare ciò che ho scritto.

Il 4 dicembre 1971, proprio nel bel mezzo di un concerto di Frank Zappa, il vecchio stabile all’interno del quale era sito il casinò di Montreux prese fuoco, andando completamente distrutto. Nel ricostruirlo si fece più attenzione alla sicurezza che all’estetica; nel tentativo di renderlo difficilmente incendiabile lo immersero in una struttura di cemento a dire il vero piuttosto brutta. All’interno di questo complesso vennero installati degli studi di registrazione, subito presi in gestione da un giovane ingegnere del suono, l’inglese David Richards; prima come aiuto, poi come direttore e quindi come proprietario.
Primi clienti furono i Rolling Stones che vennero nei nuovissimi Mountain Studios per finire il loro album ”Black and Blue”. Da lì in avanti fu un crescendo di popolarità per i MS che annoverarono tra i loro ospiti negli anni artisti del calibro di Michael Jackson, David Bowie, Iggy Pop, AC/DC e ovviamente… Queen.

I Mountain studios vennero acquistati dai Queen nel 1978, poco prima della registrazione dell’album Jazz. Inizialmente soprattutto Freddie trovava il posto tremendamente noioso, tanto da definirlo “il posto più noioso sulla terra”; con gli anni cambiò radicalmente opinione tanto da stabilirsi a Montreux per brevi tratti della sua vita, specie nell’ultimo periodo.
Glistudios rimasero di proprietà dei Queen fino al 1993, anno in cui vennero ceduti a David Richards (produttore di alcuni loro album), che ne rimase il proprietario fino al loro smantellamento.

Vennero registrati e mixati totalmente o in parte quasi tutti gli album dei Queen ed i progetti solisti dei 4 dal 1978 al 1995.

QUEEN
Jazz (1978)
Hot Space (1982) – in parte registrato ai Musicland Studios di Monaco
A Kind of Magic (1986) – in parte registrato ai Musicland Studios ed ai Townhouse Studios di Londra
The Miracle (1989) – in parte registrato ai Townhouse ed in parte agli Olympic di Londra
Innuendo (1991) – in parte registrato ai Metropolis di Londra
Made in Heaven (1995)

Nel 1978, nel corso delle sessions di Jazz Brian inserì un poderoso tuono nel finale della canzone Dead on Time; il tuono venne registrato live da May durante un violentissimo temporale che in quel momento imperversava a Montreux. Negli accrediti in calce al disco si legge “Thunderbolt courtesy of God”.
Nel 1982, durante la registrazione di Hot Space, David Bowie era a Montreux; nel corso di una visita ai Queen, questi ultimi e Bowie suonarono insieme per divertimento.
Risultato di quella session fu Under Pressure, una delle canzoni più conosciute dei Queen.
Nell’intervista radiofonica ‘”Queen for an hour” successiva all’album The Miracle, Mike Read chiede ai Queen perchè non avessero registrato l’album interamente ai Mountain che, essendo di loro proprietà, gli avrebbero consentito di risparmiare soldi per affittare altri studi. Brian e Roger risposero che loro vivevano in Inghilterra, quindi sarebbe stato problematico rimanervi lontani per così tanto tempo; ben più ironico fu Freddie il quale disse: “ci sarebbe voluto molto tempo (per registrarlo, nda) e noi diventiamo molto irritabili quando rimaniamo a lungo nello stesso posto, per questo l’abbiamo registrato in tre studi diversi!”.

FREDDIE MERCURY & MONTSERRAT CABALLE’
Barcelona (1987)

Nel 1987, prima della registrazione dell’album Barcelona Freddie fece completamente rifare i servizi igienici degli studi, al fine di rendere migliore e più confortevole un eventuale utilizzo da parte della Caballè.

ROGER TAYLOR
Fun in space (1981)
Strange Frontier (1984)

CROSS
Shove it (1988)
Mad, bad and dangerous to know (1989)

BRIAN MAY
Back to the light (1992)

Particolarità degli studi era il fatto di essere su due piani; la sala di registrazione vera e propria era al piano superiore, mentre la sala controlli era a quello inferiore. Non vi era quindi visibilità diretta tra le due sale; il gruppo e Richards comunicavano tra di loro tramite interfono. Ciò li rendeva non comodissimi sotto alcuni punti di vista, ma sicuramente caratteristici.

Negli ultimi anni il casinò, proprietario dell’edificio, ha ”sfrattato” Richards il quale ha traferito i Mountain Studios ad Attalens, sulle montagne a 15 minuti di macchina da Montreux. L’attrezzatura presente nei vecchi studi è stata completamente spostata in quelli nuovi ed implementata con le più moderne tecnologie.

Un po’ di fotografie…

La sala comandi, regno del compianto David Richards (ritratto nella terza immagine) – courtesy of MontreuxMusic – ed alcune foto scattate da me durante la mia visita nel lontano 1997… Il microfono in cui Freddie ha cantato le sue ultime note, lo sgabello su cui si è seduto quando le forze lo abbandonavano… Ogni volta che guardo quella foto mi vengono i brividi… La porta dei vecchi studios da me fotografata nel 2007… E la statua di Freddie che ancora oggi è meta di pellegrinaggio da parte dei fan di tutto il mondo.

Nella gallery potete vedere anche una  foto scattata durante i lavori di smantellamento: gli studi sono stati riempiti di lana di vetro, che per qualche motivo è stata immagazzinata lì dentro. In questa foto (del 2002, credo) si nota Norbert del Bazar de Suisse cercare di recuperare un pezzo di tappeto, unico souvenir rimanente di quello che fu un luogo fondamentale per la storia dei Queen.

Vi linko alcuni siti utili:

http://www.mercuryphoenixtrust.com/studioexperience/
Il sito ufficiale della mostra sui Queen allestita all’interno degli ex Mountain Studios

http://www.mountainstudios.com/
http://en.wikipedia.org/wiki/Mountain_Studios

That’s all folks!

Share Button